UCIIM S. Agata Militello

XXV Congresso Nazionale UCiiM – Roma 19 – 22 gennaio 2017.

Congresso UCIIM. “Scuola sia modello di convivenza civile” di Alessia Guerrieri

Persona, Comunità, Responsabilità. Quel che manca nel quotidiano, infatti, non e tanto l’educazione, quanto più l’amore per la vita. Parte da qui la riflessione – avendo come sfondo la Costituzione – il  XXV Congresso dell’UCiiM svoltosi a Roma.

Il Congresso ha riesaminato la Carta Costituzionale partendo dal Codice di Camaldoli, ha riletto la Costituzione quale fonte di legalità, la carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, per sancire i valori necessari e indispensabili per una convivenza civile, ed educare alla cittadinanza attiva.

La scuola deve fondarsi sui Valori Cattolici, l’acccoglienza, la giustizia, la convivenza civile ed alla base porre la Costituzione. Un ruolo importante per lo svecchiamento della scuola deve essere però ricoperto dalle nuove metodologie didattiche che hanno il compito di rinnovare il rapporto docenti-studenti all’interno della vita quotidiana di classe.  “C’è allora bisogno di andare oltre la semplice convivenza civile, oltre l’aderenza formale al tema della convivenza per approdare ad una modalità di solidarietà che esprima concretamente una civiltà dell’amore utile, quindi, ripartire da 5 Principi Fondamentali: la dignità della persona umana, il bene comune, la solidarietà, la sussidiarietà, la partecipazione “.

L’Assemblea plenaria a conclusione dei lavori ha eletto, riconfermandola, Presidente Nazionale UCIIM la Prof.ssa Rosalba Candela e orgogliosamente siamo lieti d’aver tra i Consiglieri Nazionali UCIIM la nostra Presidente di Sezione, DS Prof.ssa Antonietta Emanuele.

Al Consiglio Nazionale porgiamo le nostre più calorose congratulazione e l’augurio di poter essere incisivamente determinante, per costruire una scuola di qualità e una società migliore. (DMV)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

I commenti sono chiusi.