UCIIM S. Agata Militello

“Papa Francesco parla agli insegnanti e soci UCiiM”

Lascia un commento

Una lezione da un grande maestro di Teresa Santomarco Terrano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mi sono più volte chiesta cosa posso fare di più e meglio per i miei alunni e quale modello di scuola  sia il migliore. Sabato 14 marzo 2015 Papa Francesco ha risposto a questa e a molte altre domande, dubbi, ansie e preoccupazioni che accompagnano ogni giorno il nostro agire di insegnanti. Lo ha fatto in modo semplice, diretto e straordinariamente efficace, nello stile comunicativo profondamente intenso che lo caratterizza e che parla al cuore di chi lo ascolta e che non può, pertanto, rimanere indifferente alle sue parole, perché nate dall’autenticità di chi vive ciò che insegna e testimonia ciò in cui crede. Francesco ci ha ricordato che il nostro non è un lavoro, ma un impegno quotidiano che deve essere sostenuto da una passione irrefrenabile attraverso la quale siamo chiamati a lasciare il segno nei nostri alunni affinché possano riconoscere in noi persone che credono in quello che fanno e che li amano profondamente. L’etimologia della parola alunno ci riporta allo scopo della nostra professione – nutrire come i figli – anche quando questi sembrano svogliati,  distratti, disinteressati o più semplicemente privi di entusiasmo e di speranza. Papa Francesco ci ha incoraggiati ricordandoci che attraverso i nostri esempi e la nostra credibilità vengono veicolati messaggi, stili di vita, senso della giustizia, fermezza e impegno che permetteranno ai nostri allievi di essere adulti e  cittadini retti, onesti e responsabili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...